Un Brano Contro Le Mafie | Il 9 Maggio 1978 muore Peppino Impastato. Noi lo vogliamo ricordare così
16143
post-template-default,single,single-post,postid-16143,single-format-video,ajax_fade,page_not_loaded,,paspartu_enabled,paspartu_on_bottom_fixed,qode-theme-ver-10.1.2,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive
 

Il 9 Maggio 1978 muore Peppino Impastato. Noi lo vogliamo ricordare così

Il 9 maggio 1978 muore Peppino Impastato, un ragazzo nato all’interno di una  famiglia mafiosa il 5 gennaio 1948, ma fin da giovane aveva preso le distanze dai comportamenti mafiosi del padre  e aveva provato a denunciare il potere delle cosche e il clima di omertà e di impunità a Cinisi.   Nel 1977 Peppino fondò Radio Aut, un’emittente autofinanziata di controinformazione. Radio Aut prendeva in giro la mafia e i politici locali con trasmissioni satiriche in cui si parlava della mafia in maniera dissacrante.  Per la sua azione politica e per la sua voglia di cambiare il suo territorio fu ucciso dalla mafia il 9 maggio 1978 a Cinisi, cittadina a pochi chilometri da Palermo, per ordine del boss mafioso Gaetano Badalamenti.  Noi oggi lo vogliamo ricordare così con un pezzo della sua Radio Out e con una canzone dei Modena City Ramblers

 



Facebook